COSA C’E’ DA FARE IN QUESTO AMBITO

Tanti progetti di miglioramento possono essere realizzati sul nostro territorio.
Per esempio, è necessario dare soluzione ai problemi del canile municipale, perché il prossimo fine mandato non ci riproponga un problema, come quello emerso recentemente.
C’è da chiarire che Ferrara è un luogo in cui non sono graditi i circhi che sfruttano gli animali, così da porre fine a questa anacronistica e insensata attività sul nostro territorio cittadino.
Quando parliamo di cani o gatti in stato di adozione, chiusi in un canile o in un gattile, tutti noi pensiamo che sia necessario trovare loro delle buone famiglie adottanti.
Vorrei quindi riuscire a creare delle collaborazioni con i pet shop cittadini, al fine di promuovere le adozioni.

Chiaramente più animali diamo in adozione (ovviamente a famiglie idonee), meno costi dovremo sostenere, maggiore sarà il benessere degli animali che non rimarranno in gabbia, e maggiore sarà l’indotto per i pet shop, che venderanno più alimenti e accessori alle famiglie adottive.
Creare una sinergia non significa solo attaccare dei volantini ad una bacheca in un negozio: il negozio stesso si fa promoter delle adozioni e così facendo aumenta il proprio business, fidelizzando la famiglia che ha adottato l’animale.
Anche il Comune farà la sua parte aprendo una pagina internet e Facebook, raccogliendo tutti gli appelli di adozione locali, così aiutando a indirizzarli ed accompagnando i processi di adozione.